Ultima modifica: 7 Ottobre 2019
Home > Circolari > Viaggi d’istruzione, visite guidate e uscite didattiche – A.s. 2019/2020

Viaggi d’istruzione, visite guidate e uscite didattiche – A.s. 2019/2020

Disposizioni in merito ai viaggi e alle uscite.

A TUTTO IL PERSONALE
A TUTTI I GENITORI

 

Oggetto: Viaggi d’istruzione, visite guidate e uscite didattiche – A.s. 2019/2020.

Visto il Regolamento di Istituto (artt. 70, 71, 72, 73 e 74) e le norme in vigore, si impartiscono alcune direttive in merito ai viaggi di istruzione.

Premessa.

I viaggi di istruzione devono avere valenza didattica e quindi sono utili ad integrare la normale attività della scuola sul piano della formazione generale e della personalità degli alunni. Anche sul piano della socializzazione, tali iniziative rappresentano un’opportunità per un positivo sviluppo delle dinamiche socio-affettive del gruppo classe. Di conseguenza, il Consiglio di Classe, Interclasse o Intersezione dovrà provvedere ad una adeguata preparazione delle classi all’uscita o al viaggio programmato sia sul piano culturale che didattico, attraverso la predisposizione di materiale didattico articolato che consenta una adeguata preparazione preliminare del viaggio, che fornisca le appropriate informazioni durante la visita e che stimoli la rielaborazione.

Organi competenti e programmazione.

L’intera gestione dei viaggi e delle visite guidate rientra nella completa autonomia decisionale e nella responsabilità degli organi di autogoverno delle istituzioni scolastiche. Tutte le iniziative devono essere inquadrate nella progettazione didattica della scuola ed essere coerenti con gli obiettivi formativi.

Competenze del Consiglio di Istituto

Spetta al Consiglio di Istituto determinare i criteri generali per la programmazione e l’attuazione delle iniziative, utilizzando gli orientamenti programmatici dei Consigli, dei quali si rende promotore il Collegio dei Docenti. Il Consiglio controlla le condizioni di effettuazione delle singole visite o viaggi (particolarmente per quanto riguarda le garanzie formali, le condizioni della sicurezza delle persone, l’affidamento delle responsabilità, il rispetto delle norme, le compatibilità finanziarie) e ne delibera l’approvazione.

Competenze del Dirigente Scolastico

Riassume nella sua veste tutte le responsabilità amministrative sostanziali; il suo decreto costituisce l’atto finale del procedimento amministrativo. Eventuali rilievi circa l’andamento delle visite o dei viaggi possono essere inoltrati al Dirigente scolastico.

La programmazione delle visite e dei viaggi deve osservare il seguente iter.

  • Definizione, all’inizio dell’anno scolastico o comunque entro novembre, da parte dei singoli Consigli di Classe, di Interclasse e di Intersezione del piano annuale delle visite e dei viaggi, con l’indicazione delle mete, della durata e del periodo, quanto più precisamente possibile. Tutti i dati relativi all’uscita e ai viaggi devono essere verbalizzati dal segretario del Consiglio di Classe, di Interclasse e di Intersezione con la supervisione del Coordinatore. Nella delibera è obbligatorio indicare: motivazioni didattico-educative, meta, itinerario, programma, data, mezzo di trasporto, insegnanti accompagnatori e supplenti, documentazione eventualmente allegata, delibera all’unanimità o a maggioranza.
  • Organizzazione particolareggiata (contatti con i genitori, comunicazione alle famiglie del programma dettagliato, definizione quota di partecipazione, raccolta permessi, raccordo con la segreteria…) da parte del docente organizzatore. Nello specifico:
  • Uscite didattiche, visite guidate e viaggi di istruzione di 1 giorno:
  • compilare il modulo di richiesta (modulo_gita_1_new);
  • compilare, se necessario, il modulo di richiesta scuolabus (modulo scuolabus);
  • richiedere, se necessario, ad almeno 3 agenzie, i preventivi, utilizzando il modulo richiesta_preventivo_per_servizi e, successivamente, compilare il modulo prospetto_comparativo_offerta;
  • consegnare tutti i moduli in Segreteria alla sig.ra Di Miceli con eventuali altri allegati (richiesta contributo genitori………).

Per le uscite con lo scuolabus, i Referenti di sede trasmetteranno via email in segreteria il calendario dettagliato e completo da inviare ai rispettivi Comuni, dopo aver verificato la congruenza delle richieste (numero massimo di uscite stabilite dai Comuni, giorni di disponibilità dello scuolabus, etc.), entro il 18 ottobre 2019.

  • Viaggi di istruzione di più giorni:
  • compilare il modulo di richiesta (modulo_gita_2_new);
  • consegnare il modulo in Segreteria alla sig.ra Di Miceli con eventuali altri allegati (richiesta contributo genitori………).
  • Approvazione dei viaggi di istruzione da parte del Collegio dei docenti e del Consiglio di Istituto che, contestualmente e, se necessario, assegna l’appalto per ogni singola uscita alla ditta di trasporti e/o all’Agenzia di viaggi che meglio risponda alle esigenze di servizio e di costo.

Scadenze.

  • Delibera dei Consigli nelle sedute di ottobre e novembre.
  • Trasmissione del calendario delle uscite con lo scuolabus entro il 18 ottobre 2019.
  • Presentazione in Segreteria delle richieste entro il termine inderogabile del 21 novembre 2019; i relativi moduli sono scaricabili nella sezione “Modulistica del personale della Scuola”.
  • Il Consiglio di Istituto procederà alla loro delibera, se la documentazione risulterà completa, nella prima seduta successiva alla scadenza.

Tenuto conto dei tempi tecnici per le pratiche amministrative, si raccomanda di programmare quanto prima tutte le uscite per il corrente anno scolastico, in modo da poterle deliberare nelle sedute dei Consigli di ottobre e di novembre.

Precisazioni

  1. Le visite guidate e i viaggi di istruzione durano di regola una giornata; solo nei casi di comprovata e particolare utilità didattica, la durata del viaggio potrà essere prolungata, purché i costi siano contenuti e ferma restando l’accortezza con cui si dovranno predisporre i pernottamenti degli alunni fuori sede;
  2. la richiesta di tutte le visite e di tutti i viaggi di istruzione deve essere presentata al Consiglio di Istituto. La proposta di viaggio deve riguardare singole classi o gruppi di classi ed essere sottoscritta dal Consiglio di Classe, Interclasse o Intersezione; devono essere indicati i docenti (uno ogni 15 alunni) che si impegnano a parteciparvi e i supplenti, il luogo da visitare, il percorso, i mezzi di trasporto, la spesa e l’orario di partenza e di ritorno. Solo nel caso di uscite sul territorio, per attività sportive o con il pulmino comunale, l’autorizzazione è delegata al Dirigente senza la delibera del Consiglio di Istituto;
  3. l’autorizzazione non è concessa se non è assicurata la partecipazione di almeno l’80% degli alunni della classe, salvo casi particolari (malattia o altri impedimenti), o se la spesa è ritenuta eccessiva;
  4. è fatto divieto di effettuare viaggi e visite nell’ultimo mese di lezione per le classi terze della scuola secondaria; lo stesso è auspicabile per le altre classi di ogni ordine. A tale divieto per le classi terze della scuola secondaria è consentito derogare solo per l’effettuazione di viaggi connessi ad attività sportive scolastiche nazionali od internazionali o di attività collegate con l’educazione ambientale;
  5. il limite massimo di giorni per i viaggi e le visite è di regola sei;
  6. ogni uscita deve essere autorizzata dai genitori e deliberata con il consenso dei loro rappresentanti nel Consiglio di Classe/Interclasse/Intersezione;
  7. gli accompagnatori devono appartenere alla stessa classe; se il viaggio è organizzato per un gruppo di più classi contemporaneamente, tutti i docenti devono appartenere a quelle classi e ogni classe deve essere rappresentata da almeno un suo docente;
  8. i viaggi non dovranno tenersi in giorni in cui sono state programmate riunioni pomeridiane, come da piano annuale delle attività, o sono previste le prove INVALSI;
  9. entro 2 giorni dal termine dell’uscita o del viaggio dovrà essere predisposta la relazione finale, a cura del docente organizzatore, da trasmettere in Segreteria;
  10. ai docenti impegnati in viaggi d’istruzione di un giorno, che prestano ore eccedenti il proprio orario di servizio, possono essere riconosciute fino a un massimo di 4 ore annuali di recupero, e un compenso a carico del fondo di Istituto, per i viaggi di più giorni;
  11. è auspicabile che i viaggi siano organizzati per classi parallele;
  12. si verifichi che i viaggi non abbiamo costi eccessivi prima di deliberarli, tenuto anche conto della situazione economica di molte famiglie, ferma restando la possibilità di richiedere il contributo per alunni bisognosi, come previsto dal Regolamento di Istituto;
  13. si verifichi il numero esatto degli alunni partecipanti: una volta che è stato confermato il preventivo non sarà più possibile modificare i costi che dovranno essere distribuiti sugli alunni effettivamente partecipanti;
  14. le eventuali quote dei partecipanti dovranno essere versate da un rappresentante dei genitori sul conto corrente bancario (cod. IBAN IT 95 M 08386 32550 000000 308372), specificando la dicitura “Contributo genitori – classe … – scuola …… – per viaggio a ….. del …“. In alternativa, il genitore che volesse versare singolarmente per avere una ricevuta ai fini fiscali, può farlo, utilizzando lo stesso conto. I versamenti dovranno essere eseguiti prima della partenza e il totale versato dovrà coincidere con quello autorizzato, a meno delle eventuali quote di contributo per alunni bisognosi;
  15. i docenti accompagnatori dovranno prendere visione della circolare del MIUR n. 674 del 3 febbraio 2016 (che si allega) inerente l’organizzazione in sicurezza dei viaggi di istruzione.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Stefano EMPILLI
(documento agli atti firmato digitalmente)

c62_viaggi_di_istruzione_2019-20.pdf.pades
Titolo: c62_viaggi_di_istruzione_2019-20.pdf.pades (0 click)
Etichetta:
Filename: c62_viaggi_di_istruzione_2019-20-pdf-pades.pdf
Dimensione: 331 KB




I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Nel rispetto del provvedimento emanato in data 8 Maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per migliorare la vostra navigazione e per effettuare analisi statistiche anonime, questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, ma consente l’invio di cookie di terze parti. Accettando quanto indicato nella barra in basso, si presta il consenso all’uso dei cookie. Potete disattivare i cookie dal vostro browser. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione: Informativa estesa sui cookies

Chiudi