Ultima modifica: 12 Settembre 2020
Home > Docenti > Avvio anno scolastico – Criticità

Avvio anno scolastico – Criticità

Buon anno!

A tutto il personale
A tutti i genitori e agli alunni
e p.c. Ai Comuni di Binasco e di Vernate

 

Oggetto: Avvio anno scolastico – Criticità.

Come ben sapete, le lezioni della Scuola dell’Infanzia sono iniziate il 7 settembre scorso mentre quelle degli altri ordini partiranno il 14 e il 15 settembre prossimi.

Dopo un periodo difficile che tutti abbiamo passato e ancora viviamo, lo sforzo di questi ultimi mesi per assicurare la riapertura di tutte le nostre scuole, senza sostanziali modifiche degli orari di funzionamento, non è stato indifferente. Già da fine luglio la nostra Scuola aveva approntato il piano organizzativo grazie al comune lavoro del sottoscritto, dei suoi collaboratori, sia docenti che personale ausiliario ed amministrativo, e degli enti locali. I lavori previsti sono pressoché terminati, dal 2 settembre abbiamo organizzato i corsi di recupero alle Scuole Secondarie e questa settimana abbiamo fatto “le prove” di rientro con tutti gli alunni delle Scuole Primarie e Secondarie; recuperi e prove sono andate bene ed è stato emozionante rivedere dopo tanti mesi bambini e bambine, ragazzi e ragazze nelle nostre scuole.

Ciononostante, rimane la criticità per la copertura delle cattedre. Per dovere di trasparenza, ad oggi nel nostro Istituto sono scoperti i seguenti posti:

 

Cattedre comuni

 

Cattedre di sostegno

Spezzoni

Supplenze brevi

Tot

docenti

Scuola dell’Infanzia

1

3

 

1

5

Scuola Primaria

6

8

11h

15

Scuola Secondaria di I Grado

2 (Lettere)

2 (Matematica)

1 (Inglese)

1 (Francese)

2 (Tedesco)

1 (Arte)

1 (Tecnologia)

8

9h (Matematica)

1

20

 

Nella Scuola dell’Infanzia al momento non sono stati individuati i docenti di sostegno, un docente su posto comune e un docente su supplenza breve fino a fine mese. Nella Scuola Primaria, che partirà lunedì già a tempo pieno, la situazione è ancora più critica: mancano 8 docenti di sostegno e 6 su posto comune oltre a uno spezzone di 11h. Si precisa che 5 dei 6 docenti su posto comune presteranno servizio a Moncucco e i docenti già in servizio non sono sufficienti a coprire l’orario dell’intera settimana. Nella Scuola Secondaria di I Grado, pur partendo con orario ridotto, con i docenti in servizio non si riesce a coprire per tutta la settimana l’orario della sede di Moncucco.

Tengo a precisare che, a parte le cattedre di sostegno che vengono incrementate ad agosto e che, in situazioni normali, vengono coperte di regola con tempestività, all’atto dell’approvazione del calendario scolastico del 21 luglio scorso l’organico dei docenti della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria era completo mentre quello della Scuola Secondaria aveva 8 posti vacanti. Per tali motivi, tenuto conto della chiusura da febbraio delle scuole e della richiesta dei genitori di assicurare quanto prima il rientro a tempo pieno, gli organi collegiali avevano deliberato orari pieni già dal 14 settembre per l’Infanzia e le Primarie e orario ridotto nella prima settimana per le Secondarie. Questo in previsione anche del nuovo sistema di chiamata dei supplenti dalle nuove graduatorie che doveva essere più veloce.

Purtroppo a fine agosto-primi di settembre, abbiamo “perso” cinque docenti delle Scuole Primarie per cambio di titolarità di sede a seguito di nuova immissione in ruolo, sono intervenute le assegnazioni provvisorie con la perdita di un docente alla Scuola dell’Infanzia, di due docenti di sostegno alla Scuola Primaria e di due docenti alla Scuola Secondaria.

Inoltre, come avrete appreso anche da notizie di stampa, le nuove graduatorie che dovevano essere pronte il 31 agosto, non sono state ancora definitivamente validate dall’Ufficio Scolastico (UST) di Milano mentre quelle esistenti sono caducate. Ci troviamo di fronte al paradosso che non esistono graduatorie da cui attingere per nominare i supplenti, se non quelle vecchie di I fascia pressoché esaurite!

Il 9 settembre, il sottoscritto ha scritto all’UST chiedendo i tempi certi di nomina dei supplenti di sua competenza e, in caso le sue operazioni non si fossero concluse entro il 12 settembre, da quali graduatorie attingere per nominare i supplenti: non ho avuto risposta. Ha anche scritto all’Help Desk del Ministero non ricevendo ad oggi nessuna risposta.

Nel tardo pomeriggio del 10 settembre, l’UST con un comunicato, non essendo in grado di terminare nei tempi la revisione delle graduatorie, suggeriva alle scuole di nominare i supplenti, in caso di necessità e urgenza, dalle vecchie graduatorie.

L’11 settembre (ieri) mattina, abbiamo immediatamente richiesto la disponibilità per coprire le supplenze, attingendo dalle vecchie graduatorie: gli aspiranti dovevano confermare entro questa mattina ed essere in classe da lunedì o da martedì.

Nel tardo pomeriggio di ieri (11 settembre), l’UST con un comunicato ha revocato la nota del 10 settembre rendendo di fatto impossibile chiamare i supplenti.

Una nota del Ministero sempre di ieri sollecitava gli Uffici Scolastici Regionali e Territoriali a produrre le graduatorie e rilasciarle alle Scuole per consentire la loro pubblicazione entro il 12 settembre e l’avvio immediato delle attività di convocazione dei supplenti. Ad oggi tali graduatorie non sono ancora disponibili!

Si prospetta dunque un inizio senza i docenti elencati sopra con la drammatica incognita dei tempi di nomina dei supplenti, nonostante tutto il nostro impegno per ripartire con regolarità.

Se non subentrano novità, lunedì mattina valuterò con il mio staff la necessità di rimodulazione degli orari, in particolare per le scuole di Moncucco, consapevole che questo potrà creare disagio a molte famiglie.

Nella speranza che questa criticità possa al più presto rientrare, mi corre l’obbligo di ringraziare tutte le persone che in questi mesi hanno consentito la riapertura delle scuole: i miei collaboratori, il gruppo per la sicurezza, molti altri docenti, il personale ausiliario ed amministrativo, gli amministratori locali.

Alle nostre alunne e ai nostri alunni, dai più piccoli ai più grandi, auguro un anno di serena crescita e di desiderio di venire a scuola e di imparare. Alle loro famiglie chiedo di continuare ad accompagnare i figli nella crescita educativa, collaborando fattivamente con i docenti, consapevole che il compito non è facile.

A tutto il personale docente e non docente, auguro un sereno anno anche se complicato: solo con la vostra professionalità e con il vostro impegno potremo continuare ad offrire quel servizio di qualità che contraddistingue le nostre scuole.

Buon anno!

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Stefano EMPILLI
(documento agli atti firmato digitalmente)

avvio_anno_scolastico_criticità.pdf.pades
Titolo: avvio_anno_scolastico_criticità.pdf.pades (0 click)
Etichetta:
Filename: avvio_anno_scolastico_criticita-pdf-pades.pdf
Dimensione: 158 KB




I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Nel rispetto del provvedimento emanato in data 8 Maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per migliorare la vostra navigazione e per effettuare analisi statistiche anonime, questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, ma consente l’invio di cookie di terze parti. Accettando quanto indicato nella barra in basso, si presta il consenso all’uso dei cookie. Potete disattivare i cookie dal vostro browser. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione: Informativa estesa sui cookies

Chiudi